Iniziare la giornata con un desiderio…

Iniziare la giornata con un desiderio…

Iniziare la giornata con un desiderio…

“Prego per la mia mamma”, “ Per la verifica”, “Per la festa di compleanno”, “Per le intenzioni di tutti”
Siamo arrivati in classe quarta.
Siamo grandi e le cose da studiare aumentano in fascino e complessità. Le giornate sono piene e passano velocemente, a volte il rischio è quello di pensare di più al “quanto” e non al “come” si fa una cosa.

C’è un momento in classe che tutti aspettiamo la mattina in classe quarta: quello della preghiera. Prima di iniziare il lavoro scolastico affidiamo ciò che quel giorno ci sta più a cuore.
“Prego per la mia mamma”, “ Per la verifica”, “Per la festa di compleanno”, “Per le intenzioni di tutti” …

Questo è il momento che preferisco perché è il più sincero di tutta la giornata, in cui mi ricordo che quei bambini non sono “vasi da riempire”, ma persone che hanno desideri, vissuti personali, paure che li rendono speciali. È anche il momento in cui loro si sentono utili, pregando per un amico o per una persona cara.
Solo alla luce di questa preghiera possiamo iniziare a lavorare, un po’ più certi che la scuola può essere un luogo in cui cresce la mia conoscenza, ma anche il mio desiderio. Questo vale per i più grandi e per i più piccoli.

Maestra Lorenza 

Share