L’open day con gli occhi di una maestra.

L’open day con gli occhi di una maestra.

Quest’anno la Scuola Primaria Paritaria Campolieti ha deciso di aprire le sue porte al pubblico sabato 3 Dicembre 2016. La modalità con cui abbiamo deciso d’incontrare le famiglie è stata semplice: far vedere loro lo svolgimento delle attività proposte ai bambini nel nostro progetto educativo. I protagonisti, oltre ai bambini, sono stati la danza, l’inglese, anche con i docenti madrelingua, la musica e l’informatica.
Io, come tutte le altre colleghe, avevamo il compito di aiutare e guidare i bambini nelle varie attività, di accogliere i genitori e di supervisionare tutto. L’emozione di sabato mattina era tantissima, soprattutto da parte degli alunni. “Maestra, ho le farfalle nello stomaco per l’emozione!”, mi confida un’alunna. Io più che emozionata ero preoccupata che tutto andasse bene, che i miei vivacissimi alunni non combinassero qualche marachella! Con il passare del tempo e delle attività la mia preoccupazione ha dovuto lasciare spazio allo stupore, nel vedere quei bambini presi ed impegnati nel loro lavoro. Anche per me, che li vedo tutti i giorni lavorare, è stata una sorpresa!
Danzare seguendo i passi della maestra Giusi e poi finire ad improvvisare a suon di musica, cantare e partecipare alla lezione del docente madrelingua Chris con la sua chitarra elettrica, suonare uno strumento musicale e dialogare con la teacher Maurilia! Guardare quei bambini alle prese con queste attività mi ha commosso, perché mi ha fatto ricordare che la scuola è davvero un’avventura affascinante che ti mette alla prova, ma ti accompagna anche a vincere le sfide che ti si pongono davanti. Ancora più bello è quando il progetto educativo è condiviso anche dalle famiglie, che hanno partecipato all’open day entusiaste nel vedere la felicità dei loro bambini in questo giorno così importante.

Maestra Lorenza

Share